Stile Minimal | Arreda con l’essenziale

Lo stile Minimal pone al centro della propria filosofia l’essenzialità, spogliando l’oggetto architettonico dal di più per fare di autenticità e originalità i valori assoluti.

Già dai primi del ‘900 Adolf Loos sosteneva che “L’assenza di ornamento è una prova di forza spirituale”, proponendo un ritorno alla semplicità. “Less is more” diceva Mies Van der Rohe negli anni ‘60, spiegando che ogni cosa può essere ridotta fino a tornare ai propri elementi base, adeguandoli alla modernità.

Ciò significa che non esiste un solo stile Minimal e soprattutto che questo stile può essere adattato ad ogni epoca e ad ogni contesto.

A farla da padroni sono quindi le linee essenziali degli elementi d’arredo, accompagnate da colori neutri che risaltano grazie ad un sapiente utilizzo della luce naturale, che diventa parte integrante del concept.

Se vuoi saperne di più sul Minimal, qui troverai tutto ciò di cui hai bisogno. Se invece hai già le idee chiare e vuoi ristrutturare la tua casa secondo questo stile, contattaci!

Chiamandoci allo 058 255 03 55 oppure compilando il nostro modulo potrai fissare il tuo appuntamento per un sopralluogo gratuito con i nostri professionisti dell’interior design e cambiare totalmente volto ai tuoi ambienti.

Stile Minimal: la storia

Da dove nasce lo stile Minimal?

Dal punto di vista accademico, “minimalismo” è un termine coniato nel 1965 da Richard Wollheim, filosofo inglese che ne parlò in un articolo scritto per omaggiare questo trend che stava prendendo sempre più piede.

Lo stile Minimal definiva il cambiamento artistico in atto, caratterizzato da una freddezza emotiva di fondo associata a una riduzione della realtà. Ad essere coinvolti sono stati tutti i campi creativi, dall’arte fino all’architettura e, di conseguenza, all’interior design.

Le abitazioni dell’epoca dovevano fare i conti con una crescente riduzione dello spazio vivibile (fenomeno poi proseguito anche nei decenni successivi), motivo per cui lo stile Minimal ben si sposava con le esigenze di ottimizzare gli spazi senza sacrificarne la funzionalità.

Addio al superfluo, quindi: tutto va ridotto all’essenza, facendo in modo che questa rifletta sempre e comunque la modernità.

Avere una casa in stile Minimal non significa avere una casa fredda, anzi. Con i giusti accorgimenti è possibile dare vita ad ambienti caldi e accoglienti, pur mantenendo l’essenzialità al centro di tutto.

Stile Minimal Casa moderna Ristrutturazione Lugano

Stile Minimal: le caratteristiche

Quali sono gli elementi caratteristici dello stile Minimal?

Partiamo dalla base: il palcoscenico su cui si sviluppa lo stile Minimal è caratterizzato dalla coerenza di fondo tra gli ambienti. Tutte le stanze, quindi, dalla cucina al bagno, fino alla camera da letto, devono essere omogenee tra loro. Come? Ad esempio utilizzando la stessa pavimentazione in tutta la casa, affidandoti a colori e materiali versatili come il gres porcellanato.

Attrice principale del minimalismo è la funzionalità: il fine ultimo di questo stile è fornirti tutto ciò di cui hai bisogno e niente di più, riducendo al minimo il superfluo (no ad ornamenti e decorazioni, quindi) senza però sacrificare nulla.

Attorno a questi due elementi fondanti si sviluppa poi il resto dello spettacolo, fatto di elementi d’arredo, colori, materiali e illuminazione.

Arredamento Minimal

Nell’arredamento in stile Minimal linee e forme sono studiate con estrema attenzione. Gli spazi sono progettati in maniera lineare e riempiti con elementi d’arredo che si rifanno alla regolarità geometrica, con profili essenziali ma non per forza spigolosi,

Non è raro scegliere di giocare con elementi sospesi, creando contrasti spaziali a seconda della funzione da assegnare al singolo ambiente.

Riducendo gli ingombri al minimo è possibile ottenere più spazio vivibile di quello che avresti scegliendo un altro stile. Con il minimalismo puoi sfruttare gli spazi in maniera essenziale, attraverso forme pulite, materiali semplici e superfici lisce.

Il concetto chiave, in questo caso, è qualità: nel minimalismo anche gli sprechi devono essere ridotti all’essenziale, quindi è meglio puntare su mobili in grado di durare per molti anni.

La mancanza di decorazioni, poi, non dev’essere confusa con mancanza di personalità. Sono l’architettura della tua casa e gli elementi d’arredo posti al centro della scena a comunicare con chiarezza una scelta di carattere, eseguita secondo uno stile ben definito.

Il tocco in più è dato dalla presenza di elementi artistici che possono valorizzare le pareti o altri spazi, con tele o sculture di arte moderna in grado di completare alla perfezione il tuo progetto di interior design in stile Minimal.

Colori

Lo stile Minimal richiede pareti bianche.

Niente di più falso: minimalismo non significa assenza di colore, anzi. Per quanto l’essenzialità legata al bianco e al nero sia stata a lungo uno dei dogmi di questa filosofia, oggi arredare in stile Minimal permette di scegliere tra diversi colori, prediligendo le tonalità neutre che richiamano la terra.

Spazio quindi alle tinte più tenui e discrete, come il verde, alcune sfumature di marrone e il grigio (il tortora, ad esempio, è molto in voga nei progetti di ristrutturazione d’interni).

Il dettaglio di luce può provenire da alcuni elementi in vetro o metallici, come i rubinetti che possono essere cromati e lucidi e non devono per forza essere satinati o mimetizzati con il resto del lavello, della vasca o della doccia.

Molto usate sono anche le piante, senza però strafare con i colori. Piuttosto che su un bouquet floreale, allora, la scelta ricadrà su piante semplici, magari qualche sempreverde o un cactus.

Materiali

Il legno è uno dei principali protagonisti del minimalismo. Lo stile nordico, tornato in voga in tempi recenti, è la massima espressione del suo utilizzo. Spazio quindi a legni chiari (abete, acero, bambù, …) sia per l’arredamento, sia per elementi più strutturali come i pavimenti e i rivestimenti.

L’alternativa è rappresentata da quei materiali che possono essere lavorati con finiture che richiamano il legno stesso, come il già citato gres porcellanato.

A completare il quadro troviamo poi materiali basici, come il vetro, il cemento, il rattan e l’acciaio satinato, perfetti in cucina così come negli altri ambienti della casa. Dal punto di vista dei tessili, l’accento viene posto su materiali di qualità, come il cotone e il lino, oppure su materiali più grezzi come la iuta, sempre in toni neutri (bianco, grigio, tortora, …).

Molto spesso il designer ricorre proprio al contrasto di materiali per conferire carattere ad un ambiente, lasciando invece sempre coerente e discreta la palette cromatica.

Stile Minimal Casa moderna Ristrutturazione Lugano

Illuminazione

Lo stile Minimal punta a valorizzare ed amplificare la luce naturale che entra nell’abitazione. Ciò spiega la preferenza verso i colori che non assorbono in maniera prepotente la luce e la tendenza a ridurre al minimo gli ingombri, facendo sì che anche gli angoli più lontani della casa siano sempre perfettamente illuminati.

Ovviamente anche l’illuminazione artificiale deve fare la sua parte. Qui più che in altri stili, però, il posizionamento e la tipologia dei punti luce viene studiata con attenzione strategica.

Lampade e lampadari LED sono la prima scelta e la loro presenza è ridotta al minimo, progettando in maniera certosina il loro posizionamento. Un’illuminazione ben curata permette di far risaltare al massimo tutti gli spazi, anche là dove pensavi che di spazi non ce ne fossero.

Soggiorno Minimal

Dopo aver visto le caratteristiche generali di questa corrente di interior design, vediamo qualche consiglio per i singoli ambienti della casa.

In un soggiorno minimalista dobbiamo eliminare tutto ciò che non è strettamente necessario. Mobili ed elementi d’arredo, come puoi immaginare, mettono in piedi una composizione fatta di figure geometriche basilari.

I soprammobili vanno ridotti al minimo, cercando di mantenere una coerenza di fondo tra quelli presenti e scegliendo decorazioni dallo stile essenziale e pulito.

Lato colori, valgono ancora una volta i consigli che ti abbiamo già dato: punta su toni neutri, rendendoli protagonisti esclusivi del tuo soggiorno oppure combinandoli tra di loro. Bianco, grigio perla così come i colori del legno sono il fondale perfetto per la stanza principale della tua zona living.

Se vuoi puoi giocare anche su contrasti decisi inserendo il nero, facendo sempre attenzione a non appesantire eccessivamente il tuo soggiorno. Ancora una volta, il consiglio è quello di farti aiutare dall’esperienza di un designer professionista.

Cucina Minimal

Le cucine moderne hanno subito in maniera netta l’influenza dello stile Minimal. Oggi infatti troviamo spesso soluzioni che cercano di nascondere tutto, trovando un posto per ogni cosa.

Queste configurazioni sono quindi ricche di vani, cassetti di grandi e piccole dimensioni e pensili. La tendenza è quella di usare il meno possibile elementi trasparenti, come il vetro, così da restituire una visione d’insieme quanto più omogenea possibile.

Stile Minimal Casa moderna Ristrutturazione Lugano

La classica vetrina, quindi, si basa su superfici satinate o fumé, utili per conferire profondità e luminosità all’ambiente, senza però lasciar intravedere ciò che c’è oltre.

Dal momento che il minimalismo ben si presta ad abitazioni dove gli spazi sono più ristretti, non è raro che la cucina Minimal faccia parte di un più grande open space che include anche il soggiorno.

In questi casi non si tratta più di una semplice e tradizionale cucina ma di un vero e proprio luogo di ritrovo quotidiano, perfetto per un momento di relax o per un aperitivo intimo o in compagnia degli amici.

Camera da letto Minimal

In camera da letto l’attenzione al dettaglio va oltre il semplice aspetto estetico.

Qui, infatti, tutto deve convergere verso la creazione di un ambiente funzionale e rilassante, che riesca ad essere semplice, accogliente ed elegante allo stesso tempo.

Per non disturbare il riposo, estrema cura va posta nella scelta dei colori da utilizzare. Sappiamo come, da studi scientifici, esistano alcuni colori in grado di favorire e altri di influenzare negativamente il sonno.

Secondo lo stile Minimal deve regnare l’armonia: la palette cromatica sarà quindi impostata o su tonalità neutre (come il bianco o il beige) oppure su toni più scuri e decisi, evitando in qualunque modo i contrasti netti.

Ovviamente gli elementi essenziali che devono essere presenti sono gli armadi (o magari una cabina armadio, perfetta per liberare le pareti da qualunque ingombro) e il letto. Dai modelli più discreti, con una struttura quasi invisibile e mimetizzata dai tessili, fino alle interpretazioni più moderne del letto a baldacchino, le soluzioni a tua disposizione sono numerose e tutte valide.

A fare la differenza sarà ancora una volta il progetto generale, unito al tuo gusto e all’effetto che vuoi ottenere.

Bagno Minimal

Il bagno, contrariamente a quanto si potrebbe pensare, è uno degli ambienti in cui il progettista ha maggiore spazio per la creatività.

La sfida più stimolante è quella di riuscire a condensare, in stanze spesso piccole, tutto ciò che serve per creare un bagno funzionale, dotato di tutti i comfort e che allo stesso tempo risulti sufficientemente arioso.

Se il progetto prevede la ristrutturazione completa del bagno, poi, non c’è limite a ciò che si può creare.

Un bagno Minimal può avere un box doccia nascosto in una nicchia ricavata nella parete oppure una struttura che va ad occupare il fondo della stanza (adatto soprattutto ad ambienti che si sviluppano in lunghezza), così come un semplice box doccia vetro senza cornici.

Stile Minimal Casa moderna Ristrutturazione Lugano

I sanitari sono sospesi, per dare maggiore respiro, e lo specchio è solitamente di grandi dimensioni, con un profilo sottile che lo rende un tutt’uno con la parete.

Se il bagno è cieco, l’illuminazione va curata nei minimi dettagli per fare in modo che l’ambiente non risulti troppo buio, valorizzandola con colori di tonalità chiare.

Interior design Renov Haus: trova il tuo stile

Se vuoi cambiare look alla tua casa (ma anche al tuo ufficio o al tuo negozio), affidati all’esperienza di Renov Haus.

I nostri interior designer sono a tua completa disposizione, con un servizio di consulenza professionale che ti permetterà di individuare lo stile più adatto ai tuoi ambienti e alle tue necessità.

Affidandoti a noi potrai contare su servizi di rinnovamento e ristrutturazione chiavi in mano, così da avere un interlocutore unico per la gestione di tutte le fasi del tuo progetto.

Chiamaci allo 058 255 03 55 oppure compila il nostro modulo: potrai fissare il tuo appuntamento per un sopralluogo gratuito con i nostri professionisti e ottenere così il tuo preventivo su misura e senza alcun impegno.

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su pinterest
Condividi su email

CONSULENZA GRATUITA
e SENZA IMPEGNO!

OTTENGO IL MIO PREVENTIVO GRATUITO

Guida-Incentivi-Mockup

NUOVA GUIDA INCENTIVI 2021

COSA DICONO DI NOI

4.5/5
Agata Gallizia
Agata GalliziaCliente Privato
Leggi Tutto
Sono veramente contenta; in passato avevo già sostenuto una ristrutturazione, ma la soluzione di un "unico interlocutore" proposta da Renov Haus fa la differenza.
Kamilla Bianchi
Kamilla BianchiCliente privato
Leggi Tutto
Ho affidato a Manuela, una loro architetta, la sopraelevazione di casa mia. Tutto è andato nella giusta direzione e nei tempi che avevamo concordato!
Dario Bernasconi
Dario Bernasconicliente privato
Leggi Tutto
Ci siamo affidati a Renov Haus per la ristrutturazione del nostro b&b. Oltre alla piena disponibilità, abbiamo apprezzato stile e qualità...e lo hanno apprezzato anche tutti i nostri clienti.
Precedente
Successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SEGUICI SUI SOCIAL

Questo sito utilizza i cookie, Se sei contrario alla raccolta di essi e desideri approfondire il perchè della richiesta, visita la nostra cookie policy.