Case In Bioedilizia 2020

Ristruttura casa, crea valore!

Le case in bioedilizia rappresentano un concetto su cui il mondo delle costruzioni e delle ristrutturazioni edili stanno facendo sempre più leva al giorno d’oggi. L’idea alla base di questa filosofia è quella di coniugare, come è facile capire dal nome, l’edilizia con la sostenibilità ambientale.

L’obiettivo è quello di ridurre l’impatto sull’ecosistema, preservandolo e favorendone anzi il ripristino anche in zone dove in passato l’attenzione per l’ambiente è stata sottovalutata. Avere una casa ecologica, oggi, è possibile, con tutti i vantaggi che ne conseguono.

Moda passeggera? La risposta è no: la bioedilizia è una vera e propria filosofia, come l’abbiamo definita, che valorizza la salute sia di chi la casa la abita che dell’ambiente che quella stessa casa la ospita. Come? Sfruttando le fonti di energia rinnovabili e materiali ecosostenibili.

Analizziamo allora più nel dettaglio cos’è la bioedilizia, quali sono i suoi principi, i materiali e le tecniche di cui si avvale per migliorare il comfort domestico nel pieno rispetto della natura. Se al termine di questo approfondimento avessi bisogno di ulteriori informazioni, puoi lasciarci un commento o compilare il nostro modulo per fissare una consulenza gratuita e senza impegno per i tuoi lavori di ristrutturazione.

Bioedilizia: significato

Quando parliamo di bioedilizia facciamo riferimento alle modalità di progettazione, costruzione e gestione di un’abitazione (o di un edificio) secondo i principi della sostenibilità ambientale. L’intento è quello di ridurre al minimo gli impatti negativi dell’edilizia sull’ambiente.

Per arrivare allo scopo, le ditte che si occupano di bioedilizia devono integrare l’uso di materiali ecocompatibili con tecniche costruttive a basso impatto, per arrivare a installare sistemi dall’impatto energetico minimo e che si avvalgano di fonti rinnovabili. In questo modo il risultato permetterà di massimizzare la qualità della vita di chi in quell’edificio vivrà (o, perché no, lavorerà), tutelando al tempo stesso l’ambiente circostante. La bioedilizia infatti consente di incrementare sensibilmente gli standard quando parliamo di comfort visivo, acustico e termico, oltre che fornire un’ottima protezione strutturale dall’umidità.

Abbiamo nominato non a caso anche le tecniche costruttive impiegate: è importante infatti che una casa green rispetti l’ambiente in ogni fase del suo ciclo di vita. Ridurre i consumi inoltre può portare all’indipendenza energetica, con un sensibile risparmio economico e una contestuale riduzione dell’emissione di gas responsabili dell’effetto serra.

Potremmo dire, quindi, che il concetto attorno al quale ruota la bioedilizia è l’integrazione. Le parole chiave sono: uomo, ambiente e design, in un circolo unico che permette a tutti e tre questi elementi di coesistere nella loro espressione migliore.

Bioedilizia materiali

lana di roccia

Un tema che ha attecchito in maniera crescente nel corso degli anni è l’importanza di sfruttare fonti di energia rinnovabili. Le risorse naturali infatti sono disponibili in maniera scarsa, la loro estrazione comporta un certo impatto sull’ambiente e talvolta la loro combustione è tossica per l’uomo.

Le fonti green invece riducono al minimo gli sprechi, nel rispetto della salute delle persone e della natura. Alla base di un progetto architettonico di bioedilizia troviamo l’efficienza energetica: il risparmio nel consumo di elettricità si traduce sia in un costo minore dal punto di vista delle bollette che in una riduzione degli sprechi (cioè un minore impatto ambientale).

Per quanto riguarda i materiali, questi devono assolvere al difficile compito di risultare efficienti ed ecocompatibili. Pavimenti, pareti, tutto concorre alla definizione della classe energetica dell’edificio, influendo sull’isolamento acustico, su quello termico e sulla capacità di far circolare aria all’interno (prevenendo così la formazione di umidità in casa).

Quali sono i materiali usati nella bioedilizia?

  • legno-cemento
  • fibra di cellulosa
  • legno certificato FSC o PEFC
  • mattoni in calce e canapa
  • mattoni riempiti di argilla
  • lana di roccia
  • fibra di cocco con gomma naturale
  • sughero
  • fibre di legno

Impianti fotovoltaici, utilizzati anche per la produzione di acqua calda sanitaria, impianti per il recupero dell’acqua, materiali edili provenienti dal riciclo di materie prime: tutti questi elementi e materiali sono attori protagonisti sul palco della bioedilizia e rappresentano il presente e il futuro delle costruzioni e delle ristrutturazioni.

Bioedilizia: pro e contro

Le case in bioedilizia hanno sicuramente un costo più elevato rispetto a quelle pensate secondo i metodi tradizionali. Come spesso accade, però, questo tipo di interventi devono essere inquadrati nell’ottica dell’investimento. Parliamo infatti di una spesa iniziale più alta, che viene però compensata nel medio-lungo termine da un sensibile risparmio, conseguenza di consumi più efficienti, e da un miglioramento notevole in quanto a qualità della vita domestica.

Se è vero che i materiali sostenibili costano di più, allora, è anche vero che la resa è migliore. Inoltre, i vantaggi non si limitano alla vita all’interno delle mura. Anche l’ambiente infatti beneficia in modo consistente delle costruzioni ecologiche, attraverso la riduzione degli sprechi d’acqua, della conservazione delle risorse naturali, di un miglioramento della qualità dell’aria e dell’acqua. Inoltre, un minore impatto ambientale si traduce anche in una tutela della biodiversità presente e degli ecosistemi. D’altronde, quante volte abbiamo sentito dire che è importante proteggere anche la natura che ci circonda?

Bioedilizia ristrutturazione e detrazioni

incentivi e detrazioni fiscali ristrutturazione casa

Nel momento in cui si presenta la necessità di rinnovare i propri ambienti, con una ristrutturazione parziale o totale, prendere in considerazione le tecniche di bioedilizia comporta numerosi vantaggi in termini di comfort domestico, impatto sull’ambiente e anche di risparmio economico.

Sappiamo che il passaggio a fonti rinnovabili per la produzione di energia consente di risparmiare sensibilmente sul lungo periodo, ma non finisce qua. L’efficientamento energetico infatti permette di concorrere per l’ottenimento delle detrazioni fiscali previste dal Programma Edifici attivo in tutto il Canton Ticino. Come? Attraverso lavori di ristrutturazione che consentano di abbassare le emissioni, migliorare l’efficienza o sfruttare le fonti di energia rinnovabile.

Vediamo allora brevemente quali sono gli interventi di bioedilizia più diffusi.

Migliorare le prestazioni termiche

Aumentare la capacità dell’edificio di mantenere il proprio calore interno consente di ridurre gli sprechi collegati all’impianto di riscaldamento. Se l’orientamento degli spazi abitativi viene definito in fase di prima costruzione, quando si tratta di ristrutturazione è possibile intervenire rifacendo il cosiddetto cappotto termico, sfruttando quanto più possibile materiali ad alta inerzia e facendo attenzione a ridurre quanto più possibile i ponti termici.

Anche l’installazione di caldaie ad alto rendimento o di un sistema di riscaldamento radiante centralizzato permette di migliorare le prestazioni termiche, riducendo consumi, impatto sull’ambiente e spese in bolletta.

Climatizzazione

Secondo i principi della bioedilizia, di base la casa dovrebbe essere progettata in modo che non si renda necessario ricorrere a impianti di aria condizionata. Come è possibile? Sfruttando protezioni fisse o mobili sulle aperture (le finestre) che minimizzino il calore solare. Uno degli elementi più utilizzati in realtà è presente in natura: alberi e foglie, che d’estate garantiscono un’adeguata schermatura e in inverno lasciano invece filtrare il calore naturale.

La scelta dei materiali è ancora una volta fondamentale: pareti ad inerzia elevata sono in grado di assorbire il fresco delle notti estive, per rilasciarlo poi gradualmente negli ambienti durante il giorno.

La climatizzazione artificiale è comunque possibile grazie ad impianti tradizionali, magari alimentati da un impianto fotovoltaico, o sfruttando i sistemi di raffrescamento a pavimento che fanno circolare acqua fresca che riesce a regolare la temperatura interna anche d’estate.

Ricircolo dell’acqua

Che si tratti di acqua sanitaria o impiegata dagli elettrodomestici (lavastoviglie, lavatrice, …), il riciclo dell’acqua è un altro principio fondante della bioedilizia. Ecco perché è possibile predisporre impianti adeguati allo scopo, come quelli che sfruttano l’acqua piovana per l’irrigazione del giardino.

Una casa green? Con Renov Haus oggi puoi

Bioedilizia Ticino

Se abiti in Ticino (Lugano, Bellinzona, Locarno ma anche tutti gli altri comuni del territorio) e devi ristrutturare la tua abitazione e desideri una casa moderna e costruita secondo i principi della bioedilizia, Renov Haus può aiutarti. Grazie alla nostra esperienza nel settore dell’edilizia, mettiamo a tua disposizione personale in possesso di una formazione di altissimo livello e in grado di proporti tutte le ultime novità in tema di ristrutturazioni.

Con i nostri pacchetti chiavi in mano, inoltre, non dovrai preoccuparti di nulla: dalla prima consulenza gratuita, in cui ci esprimerai i tuoi desideri e le tue necessità, il tuo unico compito sarà quello di approvare il progetto redatto dai nostri architetti professionisti, per attendere poi la fine dei lavori.

In poco tempo il nostro personale tecnico qualificato ti consegnerà la tua abitazione rinata sotto il segno della bioedilizia, pronta ad essere vissuta per molti anni a venire. Ci occuperemo anche delle pratiche per l’avvio dei lavori di ristrutturazione e per l’ottenimento delle detrazioni a te spettanti.

Se desideri maggiori informazioni sui nostri servizi, ti basterà lasciarci un commento e saremo a tua disposizione per risolvere ogni tuo dubbio. Per ottenere invece una consulenza personalizzata e gratuita, compila il nostro modulo: in pochi minuti ti ricontatteremo per fissare un appuntamento e valutare di persona le tue esigenze e le tue possibilità.

Hai trovato l'articolo interessante? Condividilo!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.