Rifare I Pavimenti Come Fare? 5 Utili Consigli Leggi Ora

Ristruttura casa, crea valore!

Rifare i pavimenti è un intervento tanto invasivo quanto, a volte, necessario. Basti pensare a tutte quelle situazioni in cui una costruzione con qualche decennio sulle spalle inizia a mostrare i segni del tempo nei suoi interni, che necessitano così di una più o meno profonda ristrutturazione.

Le motivazioni sono tante, da un pavimento rovinato, un parquet usurato, delle assi di legno trattate male, delle piastrelle rotte o semplicemente inadeguate da un punto di vista estetico. Ovviamente ciò che spaventa di più chi si trova a valutare questa possibilità è la mole dei lavori necessari, con un cantiere che dev’essere adeguatamente strutturato per evitare qualunque tipo di problema operativo.

Rifare i pavimenti con il fai-da-te, allora, non è la soluzione ideale. Molto meglio affidarsi a dei professionisti, che possano organizzare e coordinare i lavori necessari, riducendo al minimo i disagi per te. Scopriamo come puoi fare per ottenere dei pavimenti nuovi, senza doverti preoccupare di nulla che non sia la scelta del risultato finale. Se al termine avessi bisogno di ulteriori informazioni, lasciaci un commento: saremo felici di risponderti per risolvere ogni tuo dubbio. Per fissare un appuntamento per una perizia gratuita e personalizzata, inoltre, ti basterà compilare il nostro modulo: sarà nostra cura contattarti per illustrarti tutti i nostri servizi.

Rifare i pavimenti: quando farlo

Partiamo da un presupposto: i pavimenti fanno realmente la differenza nel colpo d’occhio che una casa riesce a dare. Pensiamo all’impressione che ci può fare una pavimentazione curata, stabile e senza scricchiolii e segni di usura, rispetto al dover camminare su materiali di bassa qualità, che iniziano a cedere il passo alle cicatrici del tempo.

La qualità infatti è la parola chiave che distingue un pavimento che può durare decenni e apparire sempre come il primo giorno, da uno i cui materiali sono fortemente soggetti a deterioramento. Oltre a “durare di meno”, però, i pavimenti di bassa qualità tendono anche ad accumulare lo sporco, risultando poi difficili da pulire e da mantenere.

Ecco quindi che muoversi da inesperti in un campo tanto vasto aumenta sensibilmente le probabilità di commettere un passo falso. Attenzione: qualità non vuol dire per forza prezzi più alti. Questo è un altro motivo per cui affidarsi a un professionista può aiutare sì a spendere meno, ma soprattutto a spendere meglio.

Quindi, se i pavimenti della nostra abitazione o del nostro locale commerciale hanno bisogno di essere sostituiti perché troppo vecchi, oppure semplicemente non rispecchiano la nostra identità (personale o aziendale che sia), una ristrutturazione rappresenta la strada da seguire. Ovviamente parliamo di una lavorazione piuttosto invasiva, che limiterà l’uso dell’ambiente interessato per un periodo. Questo tempo però può essere sensibilmente accorciato se i lavori sono condotti in maniera organizzata e soprattutto coordinata. Un pavimento totalmente nuovo, in tempi rapidi e senza intoppi? Oggi si può.

Rifare i pavimenti: i consigli

Come per ogni decisione, anche quando si parla di rifare i pavimenti ci troviamo davanti a delle scelte. È fondamentale in questo caso partire da una perizia approfondita, allo scopo di valutare quello che è lo stato attuale della pavimentazione che vogliamo rinnovare o sostituire.

Posa piastrelle su pavimento esistente

Non usiamo questi termini a caso, proprio perché in alcuni casi potrebbe non essere necessaria una ristrutturazione alla radice. Rinnovare il pavimento senza sostituirlo è possibile, optando per un lavoro di sovrapposizione che va ad alzare la quota attuale. Ciò significa che il nuovo fondo verrà posato sopra il precedente, innalzando il livello dell’altezza del pavimento. Con l’utilizzo di materiali all’avanguardia, figli dell’evoluzione tecnica, la differenza quasi non si nota: parliamo infatti di spessori che si aggirano intorno ai 2 centimetri, per rifare il pavimento sopra il vecchio in meno di 72 ore.

Se una volta questa operazione aveva tanti pro quanti contro, al giorno d’oggi i materiali usati permettono di portare a termine il lavoro in tempi veloci e senza disagi, dal momento che il dislivello sarà minimo.

Sostituzione del pavimento

sostituire il pavimento di casa

Non sempre però è possibile lavorare mantenendo il fondo esistente. Mettiamo si presenti la necessità di dover ristrutturare un intero bagno, comprensivo di impianti e quindi, di tubazioni. Qui sarà necessario smantellare le vecchie piastrelle o il parquet e anche il massetto, in modo da poter ripartire praticamente da zero.

Qualora non ci fosse l’esigenza di intervenire così a fondo, basterà verificare lo stato di quest’ultimo, controllandone l’integrità. Solitamente si provvede comunque a livellarlo, anche solo per compensare eventuali dislivelli sorti con la rimozione della pavimentazione. Trascorso il tempo necessario, sarà poi possibile posare il nuovo pavimento, seguendo il progetto che tu stesso avrai approvato.

Quando invece il massetto presenta condizioni critiche, è necessario demolirlo completamente, per realizzarne poi uno completamente nuovo. Anche qui la scelta dei materiali si rivela fondamentale per garantire un impatto non eccessivo sulla struttura dell’edificio e una certa durabilità del massetto nel corso degli anni. Ovviamente questo tipo di cantiere richiede più tempo rispetto alle altre soluzioni, ma permette un rinnovamento profondo a livello anche strutturale oltre che estetico.

Rifare i pavimenti: riscaldamento e isolamento

Nel momento in cui devi pensare ad un lavoro di tale portata, vale la pena di prendersi del tempo per valutare la possibilità di integrare la semplice sovrapposizione o sostituzione dei pavimenti.

Sono diverse infatti le opzioni che hai a disposizione per migliorare l’efficienza energetica dei tuoi locali, ma anche la semplice vivibilità. Nel primo caso, se il lavoro è piuttosto esteso, puoi pensare di installare un impianto di riscaldamento a pavimento. I vantaggi sono molteplici, da una migliore e più omogenea diffusione del calore, allo sfruttamento dei principi fisici per diminuire il dispendio energetico dell’impianto. Inoltre, il riscaldamento a pavimento toglie la necessità di avere dei radiatori a muro, aumentando notevolmente le opzioni di interior design e lo spazio a disposizione. Come se non bastasse, migliorare l’efficienza energetica del tuo locale ti permette di accedere a numerosi incentivi per abbattere i costi di installazione.

In secondo luogo, nel caso di abitazioni in condomini o di uffici che necessitano di quiete, i pavimenti possono essere integrati con degli strati di isolante acustico. Avrai sicuramente presenti i rumori che provengono dalle abitazioni accanto, quando i vicini ad esempio spostano un mobile: con queste soluzioni, anche in piena notte sarai perfettamente isolato e nessuno sentirà i rumori che provengono dai tuoi ambienti. Questa scelta inoltre non limita in alcun modo il tipo di pavimentazione che potrai installare, dandoci completa libertà: dalle classiche piastrelle al marmo, tornando sul sempreverde parquet, l’aspetto finale dipenderà solo ed esclusivamente dalle tue scelte.

Anche l’occhio vuole la sua parte

Ovviamente non c’è solo la funzionalità: il pavimento è letteralmente ciò che abbiamo sempre sotto gli occhi e contribuisce in maniera preponderante a definire l’aspetto della singola stanza o dell’intero locale.

La prima scelta verte ovviamente sui materiali, da valutare anche sulla base della funzionalità di quella stanza. In una cucina infatti sarà utile avere un pavimento resistente e facile da pulire, mentre in camera da letto c’è chi opta per un materiale sul quale sia confortevole camminare a piedi nudi. Discutendo con un consulente esperto, poi, è possibile restringere il cerchio alle ultime tendenze in termini di interior design, trovando gli accostamenti cromatici ideali per mantenere alto il valore dell’immobile e donare armonia con il resto degli elementi d’arredo.

Non sono poi da sottovalutare i dettagli: ad esempio, avresti mai pensato che anche le fughe possono contribuire alla resa d’insieme, valorizzando sia i materiali che le forme scelte per la pavimentazione? Ecco un motivo in più per fare affidamento su dei professionisti che sappiano guidarti nella giungla delle alternative a tua disposizione, aiutandoti a scegliere quella più adatta a te e alle tue esigenze.

Rifare i pavimenti? Con Renov Haus è un gioco… da professionisti

Per quanto il fai-da-te possa sembrare la via più economica, non sempre è così. Scegliere i materiali sbagliati, cimentarsi nel sovrapporre una pavimentazione a quella vecchia, cercare una ditta edile scegliendo poi quella meno costosa: sono tutti scenari che si verificano ogni giorno e che fin troppo spesso portano le persone a pentirsi della scelta.

Renov Haus mette a disposizione dei propri clienti dei pacchetti completi di ristrutturazione, con servizi chiavi in mano in cui tu dovrai preoccuparti solamente di esprimere i tuoi desideri. Dalla progettazione alla consegna finale, non dovrai fare altro che attendere: ti metteremo nelle mani di consulenti e architetti professionisti che metteranno nero su bianco le tue idee, aiutandoti a scegliere oltre a verificare la presenza di eventuali incentivi cantonali a tuo vantaggi. La palla passerà poi nelle mani dei nostri operai e tecnici che, lavorando in sinergia con il team di progettazione, porteranno a termine i lavori nel minor tempo possibile, evitandoti qualunque disagio.

Che si tratti di pavimenti per arredamento moderno o pavimenti arredo bagno, pavimenti per interni o per giardino, in pochi giorni i tuoi ambienti cambieranno volto, in nome della qualità ma rispettando sempre il tuo budget. Lascia un commento allora se desideri maggiori informazioni sui nostri servizi di ristrutturazione e rinnovamento dei pavimenti. Puoi anche fissare un appuntamento per una perizia gratuita, compilando il nostro modulo: ti ricontatteremo in men che non si dica, pronti ad ascoltare tutte le tue esigenze. Ricorda: i nostri servizi sono sempre gratuiti e senza impegno.

Hai trovato l'articolo interessante? Condividilo!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.