Pavimenti In Resina: Pro e Contro

Ristruttura casa, crea valore!

Una soluzione che sta riscuotendo un grande successo è quella di posare nella propria abitazione dei pavimenti in resina. Per chi è stanco delle solite piastrelle, l’uso della resina in campo edile permette di ottenere risultati di alta qualità, funzionali e persino di grande impatto estetico.

Non tutti sanno infatti che uno dei vantaggi principali dei pavimenti in resina è l’elevata personalizzazione che questo materiale permette, fornendo soluzioni uniche e sempre d’effetto. Ovviamente prima di prendere una simile scelta può essere utile analizzare quelli che sono sia i vantaggi che i potenziali problemi che questo materiale porta con sé.

Vediamo allora i pro e i contro dei pavimenti in resina, per capire se può essere la scelta giusta per te e come fare per evitare di commettere errori dei quali potresti poi pentirti. Se al termine di questo approfondimento avessi bisogno di ulteriori informazioni, puoi lasciarci un commento e saremo a tua disposizione per risolvere ogni tuo dubbio.

Compila il nostro modulo per fissare un appuntamento per un sopralluogo tecnico gratuito e senza impegno: Renov Haus è operativa in tutto il Ticino per le opere di ristrutturazione residenziale e commerciale.

Pavimenti in resina: i vantaggi

Iniziamo prendendo in considerazione gli aspetti che permettono a un pavimentazione di questo tipo di distinguersi rispetto alle controparti tradizionali in piastrelle o legno. I vantaggi di un pavimento in resina sono:

  • durabilità;
  • personalizzazione;
  • omogeneità e spessore ridotto;
  • facilità di manutenzione;
  • igiene

Vediamoli più nel dettaglio.

Durabilità

Uno dei difetti principali delle piastrelle è la loro relativa fragilità. In ogni casa capita che un oggetto pesante cada a terra, finendo per scheggiare una o più piastrelle, con un danno che spesso non viene riparato a causa dei costi elevati.

La resina da questo punto di vista è un materiale molto più resistente, meno soggetto a fratture nella sua struttura o a graffi e striature che affliggono invece altri materiali come il PVC e il legno. Non è un caso infatti se la resina trova ampio utilizzo in ambiente commerciale, dove i pavimenti devono resistere a sollecitazioni continue per il passaggio di tantissime persone ogni giorno.

Personalizzazione

Secondo aspetto importante è l’elevato grado di personalizzazione che un pavimento in resina può offrire. Il motivo è molto semplice: la resina è un materiale informe che si adatta alla superficie sulla quale viene stesa, senza l’utilizzo di elementi prefabbricati come le piastrelle o i listelli di legno.

Ogni posa quindi darà vita ad un effetto diverso, personalizzabile con una combinazione potenzialmente infinita di finiture. Oltre all’effetto lucido, opaco, liscio, ruvido e via dicendo, è possibile combinare diversi tipi di resina tra loro, oppure combinarla con altri materiali tradizionali, per ottenere un risultato inimitabile e di grande impatto.

Omogeneità e spessore ridotto

Il terzo vantaggio dei pavimenti in resina è l’assenza di fughe, tipiche dei pavimenti piastrellati, e di fessure in prossimità delle pareti. La colata è omogenea e rende la pavimentazione molto resistente (come abbiamo visto) e ne facilita la manutenzione, rendendo inoltre superflua l’installazione dei battiscopa.

Inoltre, rispetto a tutte le altre soluzioni utilizzate per rifare i pavimenti, la resina ha uno spessore minimo. In media infatti questo strato non supera i 3 millimetri, eliminando la necessità di intervenire sugli altri elementi (porte, finestre, …) per regolare le altezze.

Come se non bastasse, la resina è un materiale elastico e ad alta conducibilità termica. Ciò fa sì che queste soluzioni si sposino alla perfezione con i sistemi di riscaldamento a pavimento che consentono un elevato risparmio energetico e un comfort domestico ottimale.

Facilità di manutenzione

Abbiamo visto che i pavimenti in resina sono omogenei, privi di fessure e fughe. Una simile struttura facilita enormemente la manutenzione, rendendo la pulizia rapida e agevole. L’uniformità infatti impedisce a polvere e sporco di accumularsi negli spazi vuoti, evitando di dover ricorrere a pulizie approfondite con cadenza regolare per riportare le fughe alle condizioni originarie.

Inoltre la resina è resistente alla formazione di muffe e non trattiene l’umidità.

Igiene

Collegato al punto precedente, infine, troviamo un aspetto molto importante. La resina è un materiale atossico, facilmente sterilizzabile e che può spesso essere incorporato con agenti battericidi (motivo per cui viene ampiamente utilizzata negli ospedali e negli asili).

Questo significa che posare un pavimento in resina permette di ottenere un vantaggio non indifferente dal punto di vista della salute all’interno della tua abitazione, con un guadagno importante per te e per la tua famiglia per gli anni a venire.

Pavimenti in resina: gli svantaggi

Senza alcuni accorgimenti importanti, un pavimento in resina potrebbe rivelarsi un investimento sbagliato. Come vedremo però, questi potenziali problemi sono facilmente evitabili in maniera economica e tutt’altro che impegnativa. Gli svantaggi di un pavimento in resina sono:

  • deterioramento;
  • formazione di crepe;
  • invecchiamento.

Vediamo quando si presentano e come fare per evitarli.

Deterioramento

Si tratta di una caratteristica di determinati tipi di resina, che non sono stati sottoposti al trattamento necessario per resistere ai raggi UV. L’esposizione continua alla luce, quindi, fa sì che nel tempo questi pavimenti ingialliscano, con un effetto esteticamente sgradevole.

Queste resine si chiamano epossidiche: per evitarne il deterioramento si rende necessario combinarle con agenti protettivi dai raggi UV. In alternativa, sarebbe meglio optare per l’impiego di resine poliuretaniche, cementizie ed acriliche, dotate di un’elevata resistenza e durabilità nel tempo, anche nelle tonalità più chiare.

Formazione di crepe

Alcuni pavimenti in resina nel corso del tempo possono portare allo scoperto crepe o bolle nella loro struttura. A cosa è dovuto questo fenomeno?

La risposta è molto semplice: a una posa approssimativa. È importante affidarsi a un professionista del settore che sappia valutare le condizioni del pavimento sul quale la resina è stata colata, dal momento che il materiale aderisce a quest’ultimo evidenziandone nel tempo i difetti. Solo un professionista infatti può compiere un’analisi adeguata ed intervenire eventualmente sul fondo presente prima di versare il rivestimento in resina. Inoltre, una posa effettuata in maniera non corretta comporta l’insorgenza di problemi che si faranno notare solamente con il passare del tempo.

Invecchiamento

Nonostante l’elevato grado di resistenza rispetto ai pavimenti tradizionali, anche un pavimento in resina deve prima o poi fare i conti con graffi e abrasioni. La soluzione qui è basilare: esattamente come per la maggior parte delle superfici (anche quando si parla di arredamento), per preservare il pavimento da questi danni sarebbe meglio optare per finiture opache piuttosto che lucide.

In questo modo i piccoli graffi e gli sfregamenti saranno molto meno visibili rispetto a una superficie lucida che, seppur di impatto, è anche molto più delicata.

Attenzione all’amianto

Quando si parla di ristrutturazione dei pavimenti è importante porre molta attenzione nella verifica della presenza di amianto. In molte costruzioni precedenti al 1990, infatti, questa sostanza era molto usata nella colla impiegata per la posa delle piastrelle e dei rivestimenti sulle pareti. Renov Haus offre un servizio di sopralluogo gratuito per la verifica e la valutazione dei lavori necessari in caso di presenza di amianto.

È tassativo evitare il fai-da-te, per scongiurare i rischi collegati ad una errata rimozione dell’amianto e le sanzioni per uno smaltimento non a norma di legge. L’utilizzo di una colata di resina per la pavimentazione ad oggi è una soluzione sicura per sigillare l’eventuale amianto presente, mantenendolo in condizioni inerti e quindi non pericolose.

Compila il nostro modulo per fissare un appuntamento per un sopralluogo tecnico gratuito.

Pavimenti in resina con Renov Haus

I pavimenti in resina sono una soluzione che permette di ristrutturare in brevissimo tempo pavimentazioni con già qualche anno sulle spalle, restituendo un ambiente totalmente rinnovato dall’aspetto unico e personalizzato.

Le proprietà tipiche di questo materiale infatti conferiscono ad ogni posa un effetto inimitabile, grazie anche alle numerosissime opzioni in termini di finiture e dettagli. La sua utilità nel contrastare gli effetti nocivi dell’amianto, presente purtroppo in molte abitazioni, ne fa una scelta da tenere assolutamente in considerazione quando si presenta la necessità o il desiderio di rifare i pavimenti.

L’importante è affidarsi a un professionista, capace di evitarti i potenziali problemi che potrebbero insorgere nel tempo grazie ad un sopralluogo approfondito e ad una lavorazione eseguita in maniera adeguata. Solo così potrai godere di tutti i vantaggi che i pavimenti in resina ti offrono, senza bisogno di interventi per i decenni a venire.

Lasciaci un commento se desideri saperne di più sui nostri servizi di ristrutturazione residenziale e commerciale, oppure compila il nostro modulo per fissare un appuntamento per un sopralluogo tecnico. Ricorda: i nostri servizi di consulenza sono gratuiti e senza impegno.

Hai trovato l'articolo interessante? Condividilo!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.